Sosteniamo Link4Universe

di Juanne Pili.

Adrian Fartade, Vlogger di YouTube noto per i suoi video di divulgazione scientifica sul canale Link4Universe, derubato dopo la conclusione della Festa della Rete.

adrian

La Festa della Rete, una tre giorni che da dieci anni raduna appassionati e grandi protagonisti di Internet con l’assegnazione dei Macchianera Italian Awards si è conclusa il 13 settembre 2015 a Rimini.

Purtroppo dobbiamo segnalare un triste epilogo di questo evento, Adrian Fartade, Vlogger di YouTube noto per i suoi video di divulgazione scientifica sul canale Link4Universe, è stato derubato nella spiaggia di Rimini di tutta la sua attrezzatura e dei fondi raccolti per sostenere i suoi progetti nella Rete.

Lo rende noto lui stesso in un video descrivendo le circostanze dell’accaduto e quanto questo potrebbe limitare la sua attività.

«Sono rimasto distrutto … perché sto lottando con tutto me stesso per trasformare questo sogno … diventare divulgatore scientifico».

Quando si parla di “Vip della Rete” spesso e volentieri dobbiamo pensare a persone talentuose che si mettono in gioco senza l’appoggio economico di cui godono i professionisti dei media tradizionali. Questo significa che per condividere con noi le loro passioni, devono procurarsi l’attrezzatura necessaria a loro spese, spesso fornendo un servizio importante, come può essere quello della divulgazione scientifica. Difficile riuscire a trasformare questa attività in un lavoro a tempo pieno.

link4universe

Adrian per poter mandare avanti il suo progetto deve giostrarsi tra ben quattro lavori. Il servizio che fornisce  non è di poco conto. Riuscire a far appassionare i ragazzi di questioni altrimenti ostiche come l’astronomia o la fisica quantistica, rendendole accattivanti e persino simpatiche, non è cosa da tutti; in una piattaforma come YouTube, dove il Gaming ed il Trash regnano sovrani.

Nonostante lo sconforto iniziale tiene duro, non lancia appelli, si limita a spiegare quanto gli è successo e cosa significa tenere aggiornata una attività in Rete come la sua. Se siete interessati al suo progetto, qui potete dare un’occhiata alle sue iniziative in cantiere, tra queste anche la realizzazione di un documentario sul Sardinia Radio Telescope (SRT) «uno degli osservatori radio-astronomici più grandi e complessi in Europa, presente in una bellissima zona della Sardegna, e circondato da alcuni dei migliori astrofisici italiani. Il documentario sarebbe creato insieme a loro per raccontare la costruzione del telescopio, come viene usato, com’è fatto e mostrare in diretta il suo uso e che scoperte possiamo aspettarci». Nella stessa pagina è possibile effettuare delle donazioni.

© Riproduzione Riservata

Ti potrebbero interessare anche...

Commenti

commenti

Precedente Bufala - Pteurosauro vivo nell'Idaho Successivo Civiltà Avanzate nell'Universo - Dove sono?