Isis – Le statue e le ipotesi di False Flag

di Igor Carta.

Tanto accanimento contro delle “statue false”. Ma qualcuno nell’ennesima dimostrazione di ignoranza dell’ISIS ha nuovamente trovato indizi di false flag.

islamic-state-2015-iraq-nineveh-cultural-heritage-political-violence-150226-00h02m53s

In tanti hanno reagito con sdegno e con orrore alle immagini in cui si vedono tali sedicenti terroristi del califfato islamico accanirsi contro alcune statue presenti nel museo di Mosul, ricco di vestigia dell’antica civiltà assira. In seguito la retromarcia, secondo diversi esperti le statue distrutte altro non erano che copie in gesso di ottima fattura, prova di ciò sarebbero gli elementi in ferro presenti dentro di esse ed il fatto che si sbriciolassero con tanta facilità; i reperti originali sarebbero stati già da tempo portati al sicuro a Baghdad. Tutto falso quindi? Sembra proprio di no, visto che tra le illustri vittime ci sarebbe anche un reperto autentico, la statua del toro alato, rappresentazione del dio assiro Nergal.

Lo sdegno sarebbe comunque più che giustificato, peccato che qualcuno abbia già intravisto in quelle immagini, e riportando notizie secondo cui gli americani sarebbero pronti a liberare proprio la città di Mosul, l’ennesimo “false flag”, ovvero una operazione studiata appositamente per giustificare un prossimo intervento armato, “una presa per il culo”, scusando il francesismo.

428

La questione sembra più complessa di quanto non sembri; da tempo diversi network hanno reso noto che l’ISIS fa quattrini vendendo opere d’arte sul mercato nero. Solo di un fatto si è certi, la profonda ignoranza di questi elementi: o talmente ignoranti da non capire di accanirsi a favor di telecamera contro dei simulacri, non sorprende più di tanto, visto che anche i Buddha di Bahmyan vennero distrutti per motivi religiosi, o giustamente risentiti hanno confezionato un bel gesto dimostrativo distruggendo tra le tante copie anche l’unico pezzo di valore, magari dopo aver cercato di rifilarle a qualche contrabbandiere non troppo accorto. Alla fine basta informarsi un minimo per capire. Dove sia il false flag poi, rimane un mistero.

© Riproduzione Riservata

Ti potrebbero interessare anche...

Commenti

commenti

Precedente Simulata vita aliena su Titano Successivo Strage di Ramstein - Parla un testimone oculare